...

Nella giornata del 4 marzo a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 1.087 persone, di cui 946 ai centri vaccinali di Parma e provincia e 141 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e medici di famiglia, per un totale di 589 prime dosi e 498 seconde dosi somministrate.



...

Docenti di ruolo e a contratto, personale tecnico amministrativo, assegnisti, dottorandi, tutor e specializzandi. Dopo l’avvio della campagna vaccinale per il mondo della scuola, è la volta del personale universitario con medico di base in Emilia-Romagna. Già iniziato l’invio dei dati dagli Atenei regionali alle Aziende Usl di competenza: saranno le Aziende stesse a predisporre le modalità ed effettuare le somministrazioni nei propri punti vaccinali.


...

Nella giornata del 3 marzo a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 801 persone, di cui 693 ai centri vaccinali di Parma e provincia e 108 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e medici di famiglia, per un totale di 789 prime dosi e 12 seconde dosi somministrate.




...

Nella giornata del 2 marzo a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 1.095 persone, di cui 862 ai centri vaccinali di Parma e provincia e 233 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e medici di famiglia, per un totale di 900 prime dosi e 195 seconde dosi somministrate.












...

Nella giornata del 25 febbraio a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 688 persone, di cui 533 ai centri vaccinali di Parma e provincia e 155 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e medici di famiglia, per un totale di 577 prime dosi e 111 seconde dosi somministrate.




...

Nella giornata del 24 febbraio a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 927 persone, di cui 825 ai centri vaccinali di Parma e provincia e 102 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e medici di famiglia, per un totale di 865 prime dosi e 62 seconde dosi somministrate.






...

Anche nel distretto Valli Taro e Ceno da oggi è possibile effettuare le vaccinazioni anti-covid19. E’ stato il signor Adelmo di 85 anni, residente a Varano de Melegari, il primo dei 180 cittadini ad essere immunizzati nel nuovo punto vaccinale Ausl di Borgotaro, attivo da questa mattina alla sede Avis di Via Stradella.



...

Oltre 470mila dosi di vaccino contro il Covid-19 (esattamente 472.820) in arrivo in marzo in Emilia-Romagna. É stata infatti definita la consegna complessiva da Piacenza a Rimini per il prossimo mese, con un aumento del 38% previsto rispetto alle forniture di febbraio, quando il quantitativo ricevuto è stato poco più di 340.000.


...

Nelle giornate del 19, 20 e 21 febbraio a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 2.149 persone, di cui 1.632 ai centri vaccinali dell'Ospedale Maggiore e dell'Ospedale di Vaio, 517 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e i medici di famiglia, per un totale di 1.737 prime dosi e 412 seconde dosi somministrate.





...

Nella giornata del 18 febbraio a Parma e provincia sono state vaccinate contro il Coronavirus 918 persone, di cui 535 al centro vaccinale dell’Ospedale Maggiore e 383 dalle équipe mobili infermieristiche Ausl sul territorio, in collaborazione con i medici Ausl delle Unità Straordinarie di Continuità Assistenziale (USCA) e medici di famiglia, per un totale di 574 prime dosi e 344 seconde dosi somministrate.




...

Con la posa della prima pietra, oggi, il Centro oncologico di Parma diventa realtà. Ad accompagnare questo gesto i protagonisti, dai professionisti della sanità ai rappresentanti delle istituzioni, che hanno reso possibile un primo, importante traguardo: costruire un’unica casa per i pazienti oncologici di Parma che andrà a rafforzare l’integrazione delle funzioni ospedaliere e dei servizi sul territorio.