Dà in escandescenze alla cassa del supermercato, 32enne arrestato della Polizia

2' di lettura 10/02/2021 - L’impegno della Polizia di Stato al contrasto del crimine continua con due importanti operazioni dagli Agenti nel weekend appena trascorso.

Il primo di questi riguarda un intervento operato alle ore 17.40 di sabato presso il supermercato Esselunga di Via Emilia est. Qui la sicurezza aveva allertato la Polizia per la presenza di un soggetto di cittadinanza nigeriana 32enne che era andato in escandescenze durante le fasi del pagamento della merce per futili motivi.

Gli operatori, nonostante gli inviti a mantenere la calma, venivano aggrediti prima verbalmente e poi fisicamente dall’uomo che, scalciando con violenza all’indirizzo degli Agenti colpiva la mano di uno di questi cagionandoli una lesione.

Il 32enne immediatamente dopo, immobilizzato con manette e fascette di sicurezza, veniva trasportato presso il locale nosocomio per gli accertamenti medici del caso, ma anche qui continuava nel suo contegno violento e minaccioso verso i sanitari, il tutto anche in quanto totalmente ubriaco. L’uomo per la gravità dei fatti veniva tratto in arresto per i reati di resistenza a P.U. e per lesioni aggravate. L’agente della Polizia di stato ha riportato una prognosi di 10 giorni.

Su disposizione del Pubblico ministero di turno l’uomo è stato collocato presso la sua dimora in stato di arresti domiciliari.

Il secondo intervento, operato nel pomeriggio di domenica, riguarda anche in questo caso una segnalazione da parte della sicurezza di un supermercato, questa volta il Panorama di Via Silvio Pellico, per la presenza di un soggetto che si aggirava con fare sospetto tra le corsie.

Sul posto gli operatori appuravano che l’uomo, un moldavo 46enne noto agli Uffici di Polizia, gravato da innumerevoli precedenti per reati contro il patrimonio, non aveva consumato alcun furto ma si accorgevano che lo stesso era recentemente stato arrestato da e sottoposto alla misura cautelare degli Arresti domiciliari.

Ciò constatato e reperiti gli atti del procedimento lo stesso veniva nuovamente arrestato per il reato di evasione e sottoposto nuovamente alla misura degli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Parma.
Per Telegram cercare il canale @vivereparma o cliccare su https://t.me/vivereparma

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/vivereparma/






Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2021 alle 11:57 sul giornale del 11 febbraio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNh3